Federazione Coldiretti Ferrara

Visita il sito Coldiretti Nazionale: www.coldiretti.it

Ricerca nel sito:

Ricerca avanzata

03/07/2020 - N.

FORTE VENTO E GRANDINE, IL MALTEMPO TOCCA ANCHE IL TERRITORIO FERRARESE CON DANNI E PROBLEMI PER COLTURE E FABBRICATI

Anche il ferrarese è alle prese con i fenomeni atmosferici che stanno provocando danni tra i campi, alle produzioni agricole ma anche a fabbricati e strutture.
Nella notte tra il 2 ed 3 luglio vaste zone della nostra provincia sono state interessate da fortunali con forte vento e temporali anche grandinigeni che hanno ulteriormente messo in crisi il settore dopo gli effetti della quarantena e della siccità.
E per certi versi la pioggia caduta copiosamente potrà dare un po’ di ristoro ai terreni alle prese con una siccità e con alte temperature che hanno costretto a ripetute irrigazioni, il vento e la grandine hanno portato danni che si stanno in queste ore quantificando.
Particolarmente interessata l’area centrale della provincia, nei comuni di Masi Torello ed Ostellato, sino a Fiscaglia, diverse frazioni di Ferrara (Marrara, San Martino, Cona), parte di Terre del Reno, Poggio Renatico e nel bondenese.
Non mancano segnalazioni anche da Volania di Comacchio, con danni a capannoni e stalle. E diversi sono gli edifici di servizio, capannoni, magazzini, tunnel serra, che hanno subito la furia del vento, con scoperchiamento dei tetti e rottura di teli e supporti.
Vento che ha interessato anche le coltivazioni di mais, gettando a terra le piante, e di frutta che in alcuni casi è caduta lasciando a terra un tappeto di frutti.
Danno anche per la grandine, che ha interessato come sempre a macchia di leopardo diverse zone, provocando problemi rilevanti a mais, soia e frutta, in alcuni casi anche con rottura delle reti antigrandine e dei pali. Non mancano alberi abbattuti, anche imponenti, con problemi alla viabilità stradale e nei fondi agricoli.
Coldiretti invita a segnalare i danni a fabbricati o impianti produttivi oltre che della casa di abitazione, da una parte alla propria compagnia assicurativa e dall’altra alla Regione ed al proprio comune per eventuali risarcimenti. I nostri uffici sono a disposizione.